Caduta indotta da Minoxidil

Il Minoxidil è un farmaco fondamentale nella cura dell’alopecia androgenetica e si discute spesso della sua efficacia e dei suoi possibili effetti collaterali. Le discussioni maggiori interessano soprattutto la possibilità che esista una caduta dei capelli indotta dal farmaco stesso.

Partiamo dal dire che, insieme alla Finasteride, il minoxidil è uno dei pochissimi farmaci approvati per il trattamento della calvizie e dell’alopecia androgenetica. A confermare i risultati positivi dei test clinici effettuati è la Food and Drug Administration che è l’ente statunitense predisposto al controllo dei prodotti alimentari e farmacologici. Il minoxidil, a differenza del collega Finasteride, è un farmaco ad uso topico che va applicato direttamente sul cuoio capelluto. Esistono lozioni, fiale e schiume spray che rendono l’utilizzo di questo farmaco estremamente semplice. La sua efficacia è direttamente legata alla capacità di impedire l’azione di ormoni androgeni come il DHT, principali responsabili della morte del follicolo.

La sua diffusione come trattamento della calvizie deriva dalla sua capacità non solo di bloccare la perdita dei capelli ma anche favorire una certa ricrescita. Prima di approvarne l’utilizzo, sono stati condotti diversi studi clinici che ne hanno dimostrato la validità.

In numerosi casi, però, si è registrata una perdita iniziale dei capelli. diversi soggetti hanno notato una caduta più intensa dei capelli nei primi periodi di somministrazione del prodotto. Per quanto assurda e paradossale, la caduta dei capelli è indice di un buon funzionamento del prodotto. A cadere infatti sono capelli che possiamo già considerare morti e che restavano solo attaccati al cuoio capelluto. Questi capelli sarebbero caduti inesorabilmente e il prodotto non fa altro che accelerare questo processo che permette di favorire un ricambio naturale della chioma. Si tratta dunque di un effetto del tutto naturale che indica che il farmaco ha dato inizio alla sua azione.

Quando vi parleranno di caduta indotta da Minoxidil, quindi, saprete che si parla di un processo normale e temporaneo. Questa caduta interesserà solamente la fase iniziale, appena dopo l’inizio dell’applicazione, e servirà a “ripulire” i follicoli da capelli morti e stimolare la crescita di capelli sani. Se le vostre incertezze dovessero sussistere, potete consultare questo articolo molto dettagliato https://calviziehelp.it/minoxidil-funziona-ecco-la-guida-completa/ o, cosa certamente migliore, rivolgervi ad uno specialista che vi spiegherà in modo più dettagliato come il ricambio dei capelli è qualcosa di fisiologico e non implica un peggioramento della nostra situazione di calvizie. Inoltre se applicate il prodotto nel modo giusto seguendo i consigli del proprio medico di fiducia o del farmacista vedrete ben presto risultati efficaci e un netto miglioramento.

Navigazione articoli