Il bulldog inglese

ORIGINI E STORIA

Oggi voglio parlarti di uno dei cani più buffi, simpatici, coraggiosi e dolci della razza canina: il BullDog Inglese.

Prima di tutto è risaputo che bulldog significa “cane toro”. Il nome nasce da tempi andati, venne classificato come tale nel 1630. In quel periodo e negli anni dopo questa razza era selezionata per combattere contro i tori. Data la tenacia dei tori e il loro istinto di sopravvivenza fu d’obbligo la scelta di selezionare una tipologia canina che avesse fra le sue caratteristiche un encomiabile coraggio ed un’altrettanta forte aggressività. Ora ,caro lettore o lettrice, tu mi chiederai: ma è una razza aggressiva?

Chiariamo subito un punto fondamentale: lo era, ma grazie all’instancabile lavoro di alcuni esperti cinofili, amanti degli animali, questa razza venne completamente re-inventata. Questo gruppo ha cercato di trasformare il bulldog di un tempo in un cucciolo perfetto da compagnia e quindi riabilitazione completa sia caratteriale che fisica. Quindi no, il tuo dubbio è stato sfatato, il bulldog non è una razza aggressiva. ma analizzeremo fra poco il suo carattere.

CARATTERE ED ATTITUDINI

Innanzitutto voglio chiarirti un piccolo concetto chiave: basta trascorrere un’ora, una sola ora con uno di quei bei cagnoloni per capire quanto siano fantastici.

Il bulldog si può tranquillamente annoverare fra i cani da compagnia, ma è ben più di questo. Lui è un membro effettivo della famiglia per via del legame che instaura con il suo padrone e con il suo “branco umano”. Non è certamente sua peculiarità quella di essere un cane “lavoratore”, diciamo che preferirebbe stare sdraiato accanto a te a pancia all’aria. Questa razza specifica non è ne sportiva ne dinamica. In base alla sua indole potrebbe essere un buon cane da guardia e se solo dovesse trovare il suo umano, cioè tu, in pericolo allora diventerebbe una furia. In poche parole può essere uno splendido difensore.

ASPETTO GENERALE

Il bulldog inglese è a pelo corto, di norma chiaro-rossiccio. E’ di statura bassa, corpo massiccio e potente. La testa risulta piuttosto larga a confronto della sua taglia, ma la simmetria rimane rendendolo un cane si buffo, ma sicuramente da coccolare. Muso ampio, arti vigorosi, è senza alcun dubbio dotato di muscoli forti e cosa fondamentale non è incline a prendere peso in modo eccessivo.

PARTI DEL CORPO

In questo trafiletto voglio darti alcune informazioni su determinate zone del corpo del nostro bulldog inglese.

Collo: è di lunghezza piuttosto moderata, certamente è molto spesso, quasi un torello. La parte superiore è armonicamente arcuata e sui lati ha un pochino di pelle lassa, che gli dona quell’aria buffa.

Corpo: forma sinuosa. Anche se è un cane massiccio la linea superiore della schiena cade verso le spalle e risale verso la zona renale (il garrese) e da li torna a incurvarsi verso la coda. Il dorso è piuttosto corto, ampio verso le spalle.Arti Anteriori: sono corti a confronto di quelli posteriori, nonostante ciò la figura generale del cane appare perfettamente simmetrica. Le spalle sono ampie,profonde e muscolose, l’emblema della potenza. I gomiti sono ben distanziati dalle costole ed anch’essi ben sviluppati. Dita grosse e ben divise.

Arti Posteriori: Sono larghi e muscolosi, lievemente più lunghi rispetto a quelli anteriori.

Andatura: passi veloci, rapidi. Sembra quasi sfiorare il terreno con le punte.

Pelo: corto, fitto. Il colore è generalmente monocolore o “smut”, cioè colore unico con maschera o muso nero, ma possono esserci alcune varianti, seppur rare.

Peso: i maschi possono arrivare a venticinque chilogrammi, mentre le femmine a ventitré chilogrammi.

TIRANDO LE SOMME

Cara lettrice o caro lettore, questo cane è uno dei molossi più apprezzati e idoneo alla vita famigliare. Come potrei definirti questo bel cagnone con alcuni aggettivi? Vediamo: determinato, forte e attivo, sveglio e leale, ubbidiente e coraggioso, fiero e affettuoso. Nella tua vita potrà portare solo affetto, lealtà e protezione.

Navigazione articoli